SINTAI

SINTAI - EIONET / SOE


ISPRA aderisce alla rete delle Agenzie per l’Ambiente Europee sotto il coordinamento dell’EEA (Agenzia Europea per l'Ambiente), in particolare per quanto concerne il flusso dati comunitario SoE.

I dati sono raccolti annualmente attraverso il WISE-SoE (precedentemente conosciuto come EUROWATERNET (EWN) e EIONET-Water) e si riferiscono allo stato e alla qualità dei fiumi, dei laghi, delle acque sotterranee, delle acque marino costiere e di transizione, alle emissioni di inquinanti in acqua e agli aspetti quantitativi delle risorse idriche.

I dati di monitoraggio per fiumi, laghi, acque marino-costiere e transizione e acque sotterranee sono dovuti ai sensi del Regolamento (CE) n. 401/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 aprile 2009 su "Agenzia Europea dell'Ambiente e la rete europea d'informazione e di osservazione in materia ambientale", pubblicato sulla G.U. dell'Unione Europea del 21 maggio 2009. L'art. 4 del citato Regolamento dispone che "Gli Stati membri, ove opportuno, collaborano con l'Agenzia e contribuiscono all'attività svolta dalla rete europea d'informazione e di osservazione in materia ambientale in base al programma di lavoro dell'Agenzia mediante la raccolta, la collazione e l'analisi dei dati in ambito ambientale".

L'EEA effettua l’aggiornamento ordinario delle informazioni SoE finalizzate alla produzione del Report SoE (SOER), in stretta collaborazione con i Centri ETC (European Topic Centers) e la rete EIONET.

Nel corso del 2014-2015 è stato effettuato dalla Commissione Europea un processo di revisione e armonizzazione dei flussi informativi relativi alla Direttiva Quadro Acque 2000/60/CE e ai flussi ad essa collegati. In tale ambito, l’EEA ha apportato delle modifiche ad alcuni flussi dati della rete SoE EIONET che hanno determinato una semplificazione e riorganizzazione dei dati richiesti e dei formati per l’invio degli stessi.

Al momento i formati revisionati riguardano il flusso dati relativo alla qualità delle acque in fiumi, laghi e acque sotterranee (flusso dati “Water Quality”). Per quanto riguarda, invece, le acque marino costiere e di transizione (flussio dati “Transitional, Coastal and Marine Waters” e “Biology in Transitional and Coastal Waters”), gli standard informativi non sono stati ancora oggetto di revisione.

A partire dal 2016, inoltre, la raccolta dei dati riguarderà anche le emissioni in acqua (flusso dati “Emission”) e gli aspetti quantitativi delle risorse idriche (flusso dati “Water Quantity”). Gli standard necessari per la raccolta di tali dati saranno aggiunti nella sezione SoE EIONET di SINTAI.

In particolare, per le emissioni in acqua (flusso dati “Emission”) prevede è prevista la raccolta dei carichi annuali di inquinanti provenienti da sorgenti puntuali e diffuse, aggregati a livello di distretto idrografico. Per quanto attiene al flusso dati “Water Quantity”, la raccolta dei dati riguarda informazioni sulla disponibilità di risorse idriche, sui prelievi e sugli utilizzi, aggregate a livello di distretto idrografico.

I dati dovranno essere trasmessi secondo le annualità, gli standard informativi e le scadenze di seguito riportate:

  • Dati afferenti al flusso “Water Quality”: sono richiesti i dati relativi alle annualità 2013 e 2014, secondo gli standard aggiornati del 2015, da inviare entro il 29 febbraio 2016;
  • Dati afferenti ai flussi “Emission” e “Water Quantity”: sono richiesti i dati relativi alle annualità 2013 e 2014, secondo gli standard del 2015, da inviare entro il 29 febbraio 2016.
  • Dati afferenti al ai flusso flussi “Transitional, Coastal and Marine Waters” e “Biology in Transitional and Coastal Waters”: sono richiesti i dati relativi alle annualità 2014 e 2015, secondo gli standard del 2013, da inviare entro il 15 febbraio 2016.
file PDFFlusso WISE-SoE (EIONET) 2018 - Richiesta dati annualità 2017 per flussi WISE 1-3-4-5

Area riservata
Utente
Password

News    (Elenco news)
>>> Link utili